Integratori betacarotene: 1 consiglio

integratori betacarotene

Gli integratori betacarotene sono un prodotto utilizzato da moltissime persone, specialmente in estate quando si va al mare, e proprio per questo motivo, in questa nuovissima guida del nostro blog, ci occuperemo di scoprire insieme tutto quello che c’è da sapere riguardo questo prodotto formidabile. Di fatti, nel corso delle prossime sezioni di questa guida, ti fornirò moltissime informazioni e consigli diversi riguardo questa tipologia di prodotto, in modo che tu possa capirci qualcosa in più.

L’estate è per tutti il periodo più bello dell’anno: il lavoro va in pausa, le giornate sono più lunghe e più calde e finalmente si ritorna in spiaggia. Ci sono infatti moltissime persone che amano trascorrere il loro tempo in spiaggia non solo perchè amano nuotare, ma anche perchè amano abbronzarsi e stare stesi per ore a rubare ogni raggio di sole disponibile: insomma, lo scopo di molti è quello di avere una abbronzatura da urlo.

Per fare ciò, a volte, però, stare stesi per ore ed ore al solo non solo non è sufficiente, ma può essere anche dannoso: è meglio utilizzare dei prodotti che proteggano la tua pelle e soprattutto le permettano di abbronzarsi. Se, dunque, vuoi scoprire anche tu quali sono questi prodotti e come utilizzarli al meglio, non devi fare altro che leggere la nostra guida.

Ti consiglio di metterti seduto comodo alla tua scrivania o sul tuo letto, in modo da leggere attentamente tutto ciò che c’è da sapere riguardo gli integratori betacarotene.

Integratori betacarotene: cos’è il betacarotene?

bNel paragrafo introduttivo di questo brevissimo approfondimento tutto dedicato agli integratori betacarotene, abbiamo visto insieme che lo scopo di moltissime persone, specialmente durante l’estate, è quello di abbronzarsi e scurire la propria pelle. Come si è detto, però, bisogna anche fare attenzione, perchè un’esposizione troppo lunga al sole può addirittura danneggiare la tua pelle, se non utilizzi i prodotti giusti. 

Ci sono moltissime persone, ad esempio, che assumono il betacarotene, che è ottimo per la pelle: per scoprire che cos’è, ti consiglio di continuare a leggere con attenzione questa sezione della nostra guida. Il beta-carotene è una sostanza che fa parte della categoria dei carotenoidi, che sono dei pigmenti vegetali, precursori della vitamina A: insomma, sono quelli per cui molti vegetali assumono un colore che va dall’arancio al giallo.

In particolare, questi carotenoidi, non sono altro che delle sostanze che sono fortemente pigmentate, liposolubili, sensibili alla luce e al calore: queste sostante hanno un colore che varia dall’arancio al rosso.  La sostanza in questione si trova in moltissimi frutti, ma anche negli oli e nei cereali; è inoltre contenuto in molti ortaggi come ad esempio zucca, peperoni, ma anche nelle patate dolci e nelle albicocche.

Insomma, il betacarotene è sicuramente una sostanza che ha moltissime caratteristiche importanti ed è una sostanza che va assolutamente integrata all’interno del corpo attraverso questi alimenti o tramite capsule. Per scoprire di più riguardo gli integratori betacarotene, ti consiglio di continuare con la tua lettura.

Integratore betacarotene migliore: quali sono i benefici?

Abbiamo scoperto insieme, nella precedente sezione di questo approfondimento dedicato interamente agli integratori betacarotene, che alla base di questi vi è una sostanza naturale molto importante, ovvero il betacarotene. Si tratta di una sostanza che colora gli alimenti all’interno dei quali è contenuta: ecco perchè molti ortaggi, come ad esempio la zucca e i peperoni, ma anche frutti come le albicocche, hanno questo colore che varia dal rosso all’arancione.

Molte indagini sono state condotte, da diversi scienziati e medici in tutto il mondo, al fine di scoprire quali fossero i principali benefici di questa sostanza che è contenuta in moltissimi alimenti che assumiamo ogni giorno. Anzitutto, il betacarotene vanta moltissime proprietà biologiche: è, ad esempio, un potentissimo antiossidante, il quale contrasta la comparsa dei famosi radicali liberi, ma viene anche utilizzato come principale fonte di vitamina A da parte dei vegetariani.

Di fatti, quando c’è un’insufficienza di vitamina A all’interno dell’organismo, il betacarotene viene convertito in quest’ultima: non solo il betacarotene viene convertito in vitamina A ma anche in retinolo, che è importantissimo per la visione, e in acido retinoico, che serve alla crescita delle cellule. Dunque, il betacarotene, previene tutte quelle problematiche come ad esempio la crescita anomala delle ossa, la secchezza della cornea oculare e anche disturbi della riproduzione.

Non si dimentichi che il betacarotene ha anche delle importantissimi proprietà immunomodulatorie, ovvero preserva il sistema immunitario. Se vuoi scoprire qual è l’integratore betacarotene migliore, continua a leggere le prossime sezioni di questa guida tutta dedicata agli integratori betacarotene.

Le moltissime proprietà del betacarotene

Come si è potuto leggere, nella precedente sezione di questa brevissima guida tutta dedicata gli integratori betacarotene, la sostanza che è alla base di questi integratori, ovvero il betacarotene, è in grado di fornire moltissimi benefici al nostro corpo. Infatti, come si è visto, nelle persone che soffrono di una deficienza della vitamina A, ad esemepio, il betacarotene viene convertito in quest’ultima in modo da evitare che insorgano diversi problemi di salute.

Prima di scoprire informazioni riguardo come assumere e come integrare il betacarotene, vediamo insieme quali sono alcune delle proprietà più importanti di questo elemento naturale indispensabile per il nostro benessere.  In primo luogo si è potuto scoprire, grazie a moltissimi test e indagini, che quando il betacarotene viene assunto tramite frutta e verdura, si possono prevenire moltissime condizioni di malattia, sia di natura oncologica che ossidativa.

Dunque, si ritiene che il beta carotene sia utile nel prevenire innanzitutto le scottature solari nei soggetti che hanno una pelle molto sensibile, ma anche soprattutto nel prevenire delle complicanze in donne soggette ad un altissimo rischio di tumore al seno. In aggiunta a questo, il betacarotene si è dimostrato utile nel prevenire difficoltà respiratorie e anche bronchite nei fumatori, e si è visto che può ridurre la comparsa di carcinoma ovarico nei soggetti in menopausa.

Infine, il betacarotene può prevenire la cecità notturna così come anche la cataratta e la degenerazione maculare e diminuisce la morte da gravidanza. Insomma, sembra che iniziare ad assumere degli integratori betacarotene sia un’ottima scelta per la tua salute, o sbaglio?

Come assumere il betacarotene dagli alimenti presenti in natura

Nel precedente paragrafo di questa interessante guida tutta dedicata agli integratori betacarotene, abbiamo visto insieme quali sono moltissime proprietà che sono state riscontrate all’interno di questa sostanza naturale così importante. Come si è detto, di fatti, il betacarotene si rivela un ottimo alleato per quanto riguarda la prevenzione di scottature e macchie solari sulle pelli più sensibili e chiare, ma è anche ottimo per quanto riguarda la cura degli occhi e della vista.

Come abbiamo detto in precedenza, il betacarotene è una sostanza pigmentata, grazie alla quale moltissimi alimenti hanno l’aspetto e il colore che conosciamo: come ad esempio la zucca, le albicocche, le patate dolci e così via. Dunque, come puoi facilmente capire, è importante, prima di assumere il betacarotene tramite integratori, condurre un’alimentazione che sia ricca di alimenti al cui interno sia contenuta una sufficiente quantità di betacarotene.

Secondo quanto mostrato da moltissimi studi, una buona quantità giornaliera di betacarotene si aggira tra i tre ai quindici milligrammi di betacarotene: vediamo insieme come raggiungere questo numero ogni giorno. Per assumere solo due milligrammi di betacarotene, avrai bisogno di mangiare:

  1. 130 grammi di albicocche,
  2. 55 grammi di peperone rosso;
  3. 50 grammi di spinaci;
  4. 40 grammi di bietole,
  5. 25 grammi di carote;
  6. 65 grammi di mango;
  7. 140 grammi di cachi.

Queste dosi vanno applicate a chiunque non sia un fumatore: infatti, i fumatori, potranno assumerne una quantità diversa per contrastare tutti gli effetti collaterali del tabacco. Per scoprire altro riguardo gli integratori betacarotene, ti consiglio di continuare con la tua lettura!

Miglior integratore di betacarotene: alcune indicazioni

Abbiamo scoperto, nella precedente sezione di questo approfondimento tutto dedicato agli integratori betacarotene, come si dovrebbe assumere questa sostanza attraverso gli alimenti che sono presenti in natura. Come si è detto, per funzionare al meglio e per trarre tutti i vantaggi che sono presenti in questa sostanza, il betacarotene andrebbe assunto in una dose che va dai tre ai quindici milligrammi ogni giorno: ti ho fornito in quali quantità mangiare degli alimenti che contengono questa sostanza.

Per quanto riguarda, invece, il miglior integratore di betacarotene, bisogna fare attenzione in alcuni casi: anzitutto, quando si è in gravidanza oppure si sta allattando, non bisogna assumere integratori ma ottenere il betacarotene solo tramite gli alimenti che ti ho descritto. In seguito, per quanto riguarda l’assunzione di integratori a base di beta carotene, è importante sottolineare che non bisogna assumere una quantità maggiore ai sei milligrammi giornalieri.

Inoltre, si ricordi che l’assunzione di integratori a base di betacarotene è fortemente sconsigliata ai fumatori, in quanto non si ha ancora la certezza di un dosaggio sicuro: infatti, è stato scoperto che l’assunzione di più di 20 milligrammi di betacarotene al giorno nei fumatori, può portare al carcinoma polmonare.

Altri studi, invece, indicano che un’assunzione troppo alta di betacarotene potrebbe portare anche alla comparsa del cancro alla prostata, alla comparsa di problemi cardiovascolari e di emorragia, specialmente in soggetti che fumano o sono esposte ad amianto. Ora che sei al corrente di queste indicazioni riguardo gli integratori betacarotene, ti consiglio di continuare a leggere per scoprire altre informazioni.

Integratore betacarotene naturale: quando assumerlo?

Nel precedente capitolo di questa nostra guida dedicata agli integratori betacarotene, abbiamo scoperto insieme quali sono alcune informazioni importantissime riguardo il dosaggio così come anche l’assunzione di questo prodotto così gettonato. Come si è detto, è importante assumere dai tre ai quindici milligrammi di betacarotene attraverso l’alimentazione, quindi consumando i cibi che ti ho elencato, come ad esempio i peperoni, i cachi e la zucca.

Ovviamente, qualora la tua alimentazione sia povera di questi elementi, potrai ricorrere all’utilizzo di uno specifico integratore betacarotene naturale, in modo da approfittare anche tu di tutti i benefici connessi a questo prodotto. Come per tutti gli altri integratori, anche prima di assumere questo specifico integratore avrai bisogno di un parere medico: ti consiglio, dunque, di confrontarti prima con il tuo dottore, in modo da scoprire se va bene per te.

Come abbiamo detto, infatti, questo integratore è fortemente sconsigliato alle persone esposte all’amianto così come anche a tutti i fumatori, perchè può avere degli effetti avversi. Inoltre, bisogna chiedere anche al proprio pediatra qualora si volesse somministrare ad un minore una quantità di betacarotene attraverso degli appositi integratori.

Ora che hai scoperto queste ultime informazioni riguardo gli integratori betacarotene, visita l’ultimo paragrafo di questa guida per le nostre considerazioni finali.

Le nostre considerazioni finali

Siamo finalmente giunti al termine di questo nostro approfondimento dedicato agli integratori betacarotene, all’interno del quale abbiamo scoperto moltissime nozioni e consigli che riguardano questo prodotto così utilizzato da moltissime persone.  Dato che abbiamo scoperto moltissime informazioni, in quest’ultimo paragrafo della nostra guida, facciamo un breve riassunto di quanto appreso finora nel corso dei precedenti paragrafi.

In primo luogo, abbiamo visto che gli integratori beta carotene si basano su una sostanza che è già presente in natura e che ha moltissimi benefici sul nostro corpo, ovvero il betacarotene.  Si tratta, come puoi aver letto, di una sostanza pigmentata, il che significa che , grazie a questa sostanza, moltissimi alimenti acquistano il colore che noi conosciamo: sto parlando di alimenti come la zucca, i peperoni, i cachi, e albicocche…

Abbiamo poi visto, nelle precedenti sezioni di questa guida, che il betacarotene possiede moltissime proprietà utile il nostro corpo: in primo luogo è importante per quanto riguarda la protezione della pelle sensibile quando viene esposta al sole. Quindi, quando vai in vacanza e vuoi abbronzarti, ricorda di assumere betacarotene tramite la tua alimentazione oppure tramite degli integratori, in modo da non ustionarti .

Prima di assumere questa sostanza tramite gli integratori, ti consiglio ovviamente di parlarne con il tuo medico e anche con il pediatra se hai intenzione di somministrare questo integratore ai tuoi figli.  Inoltre, ti ricordo di non assumerlo se sei un fumatore o se sei esposto all’amianto per il lavoro che fai.

Se ti è piaciuto questo articolo dedicato agli integratori betacarotene, visita il nostro blog per saperne di più e seguici sui nostri canali social per tutti i nostri ultimi aggiornamenti!

Sun Kissed, crema abbronzante con formula naturale per avere un’ abbronzatura intensa e duratura.