☀️ ABBRONZATI con SUN KISSED. ☀️

Suncare, la beauty routine estiva: 6 step per preparare la pelle al sole

suncare

Cos’è la suncare? Tutti conosciamo la skincare, si tratta di una routine di bellezza che è necessario seguire giornalmente per mantenere la propria pelle idratata, luminosa e bella. È importantissimo dedicare il giusto tempo alla cura della pelle perché la bellezza, si sa, parte da dentro. Ma andiamo a vedere nel dettaglio di cosa si tratta quando si parla di suncare.

È quindi essenziale idratarsi, purificarsi e concedersi le giuste attenzioni per stare bene con se stessi. Con il cambio delle stagioni, in particolare, la cute manifesta esigenze ogni volta diverse. Questo perché viene esposta a diversi agenti esterni che possono stressarla e che richiedono dunque cure differenti.

Soprattutto in estate, con l’esposizione al sole, si parla di suncare: una beauty routine estiva che dedica particolare attenzione alla protezione della pelle in correlazione al caldo e ai raggi UV. L’afa, il vento, gli sbalzi di temperatura, sono tutti fattori che incidono sulla salute della cute. Proprio per questo avremo bisogno di seguire una serie di step che ci assicurino una pelle sana, protetta, luminosa e bella!

Struccarsi sempre, detergersi e idratarsi sono fasi essenziali a cui non si può mai rinunciare né in inverno né in estate. Anche effettuare uno scrub per eliminare le cellule morte è importante ogni tanto, così come ricordarsi di scegliere i prodotti giusti per la propria tipologia di pelle e per le sue caratteristiche per una buone suncare.

Una cute secca avrà esigenze diverse rispetto ad una cute grassa, è importante ricordarlo. Inoltre, d’estate è fondamentale acquistare prodotti cosmetici che abbiano al loro interno un filtro solare, per assicurarci di essere sempre protetti dai raggi UV e dagli effetti nocivi che esercitano sull’epidermide.

Suncare: 6 step per preparare il viso al sole

Una suncare che si rispetti prevede una serie di step dediti in particolar modo alla reidratazione della cute e alla protezione dai raggi solari. Oltre ovviamente alle normali fasi che la skincare richiede a prescindere dalle stagioni e dagli agenti esterni, perché la pelle ha bisogno di cura costante per rimanere sana, elastica e giovane.

Andiamo quindi a scoprire gli step principali per una corretta suncare:

  • Detersione: la mattina appena svegli è essenziale andare ad effettuare una pulizia superficiale del viso per eliminare il sebo in eccesso, applicando un detergente e risciacquando la pelle. In commercio esistono diversi tipi di detergente, è bene assicurarsi di scegliere quello più adatto alla nostra tipologia di cute. Ad esempio, i più oleosi per le pelli secche e quelli schiumosi per le pelli grasse.
  • Tonico: dopo aver pulito il viso si può passare ad applicare il tonico, un prodotto rinfrescante e decongestionante, utile a purificare la cute e restringere i pori dilatati.
  • Siero: l’applicazione del siero è un passaggio importante per le pelli di tutte le età, soprattutto quelle avanzate. In genere sono prodotti ricchi di ingredienti che nutrono e mantengono la pelle giovane ed elastica come l’acido ialuronico o la vitamina C.
  • Contorno occhi: la zona del contorno occhi, molto sensibile e delicata, ha bisogno di un prodotto specifico per agire su occhiaie, borse e rughe d’espressione.
  • Maschera e pulizia del viso profonda: almeno una o due volte a settimana è bene utilizzare uno scrub o delle maschere per una pulizia viso profonda.
  • Crema con SPF (protezione solare): l’ultimo step è l’applicazione di una buona crema idratante che contenga un filtro SPF che ci protegga dai raggi solari. In alternativa, applicare una protezione prima della crema idratante.

Sun care per il corpo

La pelle del viso, essendo particolarmente sensibile, ha bisogno di cura costante. Anche il corpo, però, vuole le sue attenzioni. La suncare corpo prevede dei passaggi che ci aiuteranno a purificarci dentro e fuori, per prepararci al meglio al momento in cui finalmente arriveremo in spiaggia a stenderci al sole.

Tutti amiamo l’abbronzatura e desideriamo assumere un bel colorito dorato, ma per ottenere una tintarella da urlo c’è bisogno di seguire prima alcuni piccoli consigli sulla suncare.

Per prima cosa è utile effettuare uno scrub. Rimuovere le cellule morte e le impurità ci permetterà infatti di ottenere un’abbronzatura più omogenea e durevole nel tempo. Questo vale anche per la pelle del viso ma soprattutto per quella del corpo. In particolar modo per le gambe, il punto debole di molte donne: faremmo di tutto per averle sode, lisce e luminose!

Lo scrub è senz’altro utile alla suncare e in commercio ne esistono di diversi tipi, ma è possibile prepararlo anche in casa con prodotti totalmente naturali come sale grosso, bicarbonato, limone, miele, e chi più ne ha più ne metta.

Basterà effettuare un massaggio circolare di qualche minuto sulle zone interessate e risciacquare. Una volta al mare, poi, è bene ricordarsi di utilizzare sempre una buona crema protettiva e di passare eventualmente all’olio abbronzante soltanto dopo 5/6 esposizioni al sole.

Anche una crema doposole ci aiuterà a mantenere l’abbronzatura, così come bere molta acqua e sostituire le normali creme idratanti con delle creme con filtro solare incorporato, per essere sicuri di mantenerci protetti in ogni situazione.

Un’abbronzatura ottenuta gradualmente e con attenzione risulterà più sana e durerà anche più a lungo.

Sun care per i capelli

La suncare non è importante soltanto per la pelle, ma anche per la capigliatura. Molti trascurano la salute dei propri capelli, invece è ugualmente necessario fare attenzione a non trascurare la chioma e utilizzare dei prodotti che la proteggano dagli agenti esterni, soprattutto in estate.

Con il caldo, l’acqua salata del mare, i raggi UV, l’umidità, i capelli rischiano di indebolirsi se non curati adeguatamente.

Molti non sanno, infatti, che esistono protezioni solari anche per capelli e che è davvero importante utilizzare questi prodotti. Ci sono spray, oli, creme, in commercio esistono diverse tipologie di filtri solari per la suncare dei capelli e con diverse texture e formulazioni a seconda di ogni esigenza.

I raggi ultravioletti non sono nocivi soltanto per la pelle, infatti, ma anche per i capelli perché tendono ad inaridirli e a renderli più deboli, contribuendo a farli spezzare più facilmente. Le protezioni solari per capelli creano una sorta di barriera che impedisce ai raggi UV di penetrare all’interno del fusto capillare. Di conseguenza il capello rimarrà più idratato e forte, perché non si seccherà.

Ovviamente anche in questo caso esistono differenti prodotti da poter acquistare, ma sarebbe un bene farne uso anche in città e non soltanto in spiaggia. In questo caso si potrà optare per una protezione spray meno visibile che non li appesantisca troppo, mentre al mare è possibile utilizzare anche prodotti oleosi, sicuramente percepibili alla vista a causa dell’effetto bagnato, ma molto più nutrienti e idratanti.

La scelta è assolutamente personale e, così come per la pelle, dipende esclusivamente dalle esigenze dei propri capelli, a seconda della tipologia. 

Le migliori protezioni solari per capelli

Andiamo a scoprire le protezioni solari per capelli più consigliate acquistate e in commercio.

  • Spray anticrespo

In genere gli spray protettivi sono molto popolari e adatti a contrastare gli effetti nocivi dei raggi UV, ma anche molto utili per nutrire e idratare i capelli crespi e aridi grazie alle proprietà rimineralizzanti contenute al loro interno.

Proteggono i capelli dallo stress degli agenti atmosferici esterni e grazie alle proteine del grano li rendono morbidi e setosi.

Il consiglio, per la tua suncare, è quello di scegliere un prodotto che funzioni come uno scudo per i raggi UV, respingendoli senza l’aggiunta di ingredienti chimici al suo interno.

Quindi con componenti prevalentemente naturali e biologici, arricchiti con vitamine, mango, estratto di betacarotene, utili a proteggere anche dai radicali liberi. Un prodotto che non appesantisca la chioma ma oltre a proteggerla la renda lucida e disciplinata.

Sì anche alle miscele antiossidanti composte da estratto di tè verde, vitamina E, olio di semi di girasole biologico, burro di karitè, olio di cocco e di palma (utili per districare i capelli).

Spray resistenti all’acqua

Una caratteristica importante per la suncare dei capelli è scegliere un prodotto che sia resistente all’acqua. Una formulazione pensata per proteggere i capelli dalle azioni nocive dei raggi solari ma anche dal sale dell’acqua di mare e dal cloro che, si sa, sono ulteriori agenti esterni che contribuiscono a indebolire la nostra chioma d’estate.

Inoltre, alcune formule contengono particolari ingredienti utili a districare i capelli per poterli pettinare facilmente senza il rischio di spezzarli.

  • Spray per la città

I prodotti caratterizzati da una texture molto leggera (pur avendo al suo interno ingredienti estremamente nutrienti come l’avocado o il miele), possono essere utilizzati tranquillamente anche in città perché impercettibili.

Sia in spiaggia che durante una qualunque giornata lavorativa, la nostra chioma sarà protetta a dovere ma anche molto idratata.

Suncare: utilizzare cosmetici con filtro solare

Un aspetto molto importante della suncare è adeguare il trucco alla stagione estiva. Questo implica utilizzare cosmetici che al loro interno prevedano anche un filtro solare, proprio per essere sicure di proteggere la propria cute anche in città.

In alternativa è anche possibile spalmare sul proprio viso una crema protettiva prima dell’applicazione del trucco, ma la scelta migliore è acquistare cosmetici pensati e prodotti proprio per questo momento dell’anno.

In commercio esistono infatti diversi fondotinta con protezione SPF (Sun Protection Factor).

Difendere la pelle dai raggi ultravioletti significa anche contrastare le rughe, le macchie, i brufoletti e le imperfezioni  che possono sopraggiungere proprio a causa del sole.

Sarà ovviamente fondamentale scegliere un prodotto con un buon SPF per poter svolgere la tua suncare. Il livello di protezione dal sole (che sulle confezioni dei cosmetici o delle creme solari viene indicato con un numero) è fondamentale per stabilire l’efficacia del prodotto.

Un fondotinta con SPF 6 sarà quasi totalmente inutile per la nostra pelle. In genere, il minimo da cui partire è 15.Un altro trucchetto davvero utile è acquistare uno spray protettivo da vaporizzare sopra al trucco. Ci aiuterà a fissare il make-up ma anche a proteggere la pelle dal sole.

Inoltre è anche possibile applicarlo più volte durante la giornata, in modo tale da garantire al nostro viso una protezione costante. Il fondotinta, infatti, dopo alcune ore tende ad essere assorbito dalla pelle, e con esso anche il fattore protettivo.

Sarebbe impensabile applicare sul viso nuovi strati di fondotinta, mentre lo spray ci aiuterebbe ad ovviare a questo problema.

I migliori fondotinta con filtro SPF 

Parliamo quindi delle migliori tipologie di fondotinta con filtro solare acquistabili in commercio per la tua suncare. Il primo fattore da considerare è ovviamente l’SPF e il grado di protezione solare del prodotto specifico. Poiché la zona di cui stiamo parlando è il viso, per sentirsi sicuri è consigliabile optare per un fattore di protezione solare che sia almeno di 15, anche se abbiamo una pelle non troppo chiara.

Per le pelli più sensibili è ovviamente fondamentale scegliere un SPF più alto, come 50, 60 o anche protezione totale.

  • Fondotinta ipoallergenico

Per le pelli più sensibili, oltre a scegliere un fattore di protezione solare elevato, si consiglia di acquistare un prodotto ipoallergenico, privo di parabeni e siliconi. Molti fondotinta in commercio garantiscono sicurezza sotto questo punto di vista perché un gran numero di donne necessita di prodotti che non creino loro delle reazioni allergiche spiacevoli o delle dermatiti.

Il risultato sarà ugualmente efficace contro i danni solari e levigherà la pelle nascondendo le imperfezioni.

  • Fondotinta solari antietà

In commercio è possibile trovare fondotinta che oltre a proteggere dal sole sono ricchi di antiossidanti tra cui la foglia di Kalanchoe, che idrata la pelle e la mantiene giovane ed elastica, contrastando gli effetti dell’età, gli agenti esterni e i radicali liberi.

In più il filtro solare difende dai raggi UV assicurandoci protezione a lunga durata.

Altre tipologie di fondotinta

  • Fondotinta con filtri minerali

Scegliere un fondotinta che abbia un fattore di protezione solare formulato esclusivamente con filtri minerali è un’ottima opzione.

Questo perché si tratta di componenti naturali (adatti quindi a chi ama acquistare prodotti totalmente naturali e biologici) che fanno da specchio per i raggi UV respingendoli all’esterno. Molti filtri chimici, al contrario, assorbono i raggi, seppur disgregandoli nell’epidermide in modo tale da renderli innocui.

  • Fondotinta in stick

I fondotinta in stick sono prodotti davvero pratici. In commercio se ne trovano di ogni genere. È una buona scelta acquistare uno stick ricco di ingredienti naturali adatti a contrastare i segni dell’età e i radicali liberi, come l’olio di germe di grano, vitamina E, olio di lupino bianco dolce, olio di karité, olio di camelia, burro di mango.

L’applicazione è confortevole e lascia la pelle morbida e protetta dai raggi UV, pur comprendo a dovere le imperfezioni della cute. Il risultato è uniforme e leggero, molto naturale.

Ora che sai cos’è la suncare, scopri altri articoli sul nostro blog o sui nostri canali social

Sun Kissed, crema abbronzante con formula naturale per avere un’ abbronzatura intensa e duratura.